Via Cervino, 7

00036 Palestrina

Italia

JUGGLING - Arte di strada


prev next








L’artista è un ricettacolo di emozioni che vengono da ogni luogo: dal cielo, dalla terra, da un pezzo di carta, da una forma di passaggio, da una tela di ragno. (Pablo Picasso)


Il valore educativo delle discipline dello juggling 

  • Tecniche di base: diabolo, hula hop, buggeng, trampoli, kiwido
  • Scambi coreografici a due e in gruppo
  • Ambiti per l’utilizzo della giocoleria: spettacolo, animazione, ludico educativo
  • Trampoli: a mano, legati - camminata avanti e indietro, corsa, superamento di ostacoli, salita e discesa con l’aiuto di bastoni, salita e discesa da scalini, caduta su materassino, sbilanciamenti in movimento, salti e acrobazie varie, giochi di gruppo e in coppia.


Da pochi anni ho scoperto l’importanza dello juggling nella pedagogia, me ne sono accorto osservando i “veri giocolieri” con gli occhi di un bambino, e il fascino è sempre lo stesso, naturalmente c’è l’effetto emulativo che mi stimola, quindi ingenuamente provo a giocolare magari iniziando con le palline, che inevitabilmente cadono a terra, quindi mi faccio consigliare o leggo un libro di qualche esperto, mi impegno un po’ di più e il risultato è immediato, meraviglia delle meraviglie riesco a far volare le palline, prima con due, poi con tre, e poi con quattro, allora un’insaziabile desiderio di provare tutto ciò che puoi, mi costruisco i trampoli “a mano” e poi quelli “serrati” e vedere il mondo dall’alto in qualunque posto vi garantisco che è una sensazione straordinaria e affascinante, poi tutti ti osservano e puoi dire e dare l’esempio che vuoi, sei comunque un “grande”.

Quindi collaudo vari prototipi, scelgo il più sicuro e ne riproduco alcuni da proporre ai ragazzi: loro, con estrema facilità riescono a trampolare anche in un solo pomeriggio e con tutta sicurezza.

Imparare a camminare sui trampoli sembra molto difficile; invece dopo solo pochi minuti di pratica, puoi cominciare a muovere i primi passi da gigante. Inoltre, vedere l'entusiasmo con cui sei accolto dagli spettatori più piccoli, favorisce l’autostima e il senso di protagonismo positivo.

Poi ho scoperto il “diabolo”: attrezzo che “sembra fatto con due stura lavandini attaccati al centro” (definizione dei ragazzi) in realtà ha 4.000 anni di storia e il suo paese d’origine è la Cina! Farlo ruotare ed imparare le evoluzioni acrobatiche dalle più semplici alle più complesse richiede concentrazione, pazienza e tenacia, che verranno gratificate da momenti di grande soddisfazione nell’apprendimento della tecnica che darà risultati sorprendenti per se e per gli altri.

Infine l’uniciclo o monociclo: senso dell’equilibrio e dinamismo vengono sicuramente premiati nel provare questo strumento fiore all’occhiello dell’arte circense per la sua immediatezza e versatilità.

Invece di una labile impennata (con bici o motorino) dall’esito incerto, in sella all’uniciclo puoi restare su una ruota tutto il tempo che vuoi stupendo ancora te stesso e il pubblico circostante.

Nei tempi passati quando organizzavamo le feste all’aperto ingaggiavamo dei giocolieri pagandoli profumatamente, ora ho formato uno staff di ragazzi e ragazzini veramente bravi che non hanno nulla da invidiare ai professionisti, e visto che gli utenti sono loro la festa se la fanno da soli…

I loro occhi sono pieni di gratitudine e soddisfazione per le emozioni provate, ma soprattutto perché hanno capito che quando vuoi imparare qualcosa di nuovo lo devi fare con un’attenzione nuova e adeguata…

Inoltre con le loro esibizioni invogliano i coetanei ad avvicinarsi e sperimentare cose mai fatte prima d’ora, si ritrovano a rappresentare un modello positivo e a trasmettere ad altri le tecniche base, stabilendo così delle relazioni interpersonali qualificanti.

La giocoleria è un esercizio che aiuta a semplificare la complessità: imparando a giocolare si diventa più abili a maneggiare la complessità sia essa fisica, mentale o emotiva, se ne trovano tracce già nella civiltà atzeca.

Lo stage prevede l’apprendimento di tecniche per costruire trampoli in legno e materiale di riciclo, e tecniche per il loro utilizzo. 
Giocolare stimola l’emisfero destro del cervello, consentendo quindi di migliorare l’agilità mentale e la creatività.
Tutti possono imparare a giocolare, il juggling non è altro che una successione di movimenti semplici e facilmente controllabili, il sistema di apprendimento richiede tuttavia un minimo di disciplina.